La Quaresima ”è tempo favorevole di rinnovamento personale e comunitario che ci conduce alla Pasqua di Gesù Cristo morto e risorto. Per il cammino quaresimale del 2022 ci farà bene riflettere sull’esortazione di San Paolo ai Galati: «Non stanchiamoci di fare il bene; se infatti non desistiamo a suo tempo mieteremo. Poiché dunque ne abbiamo l’occasione (kairós), operiamo il bene verso tutti» (Gal 6,9-10a)”

Così inizia il  messaggio per la Quaresima 2022 del Santo Padre che ci consegna tre accorati inviti: “non stanchiamoci di pregare, non stanchiamoci di estirpare il male dalla nostra vita, non stanchiamoci di fare il bene nella carità operosa verso il prossimo.” Quest’anno siamo invitati a celebrare questo tempo di grazia all’interno del tempo straordinario del Sinodo e di un conflitto che ha ora sconvolto le nostre vite. Siamo invitati a vivere questo tempo con un’intensità che forse avevamo dimenticato. Le parole che ci guidano sono quelle di sempre e risuonano dentro di noi con una potenza nuova: preghiera, digiuno, elemosina. Sono queste parole che scandiscono il ritorno al Signore di ognuno di noi, dei cristiani e del mondo intero e che ispirano alcune iniziative di questo tempo santo:

  1. Ogni giorno intendiamo vivere il percorso della Quaresima in modo INTEGRALE nelle pratiche ecologiche suggerite dal Calendario Quaresimale curato dal Circolo Laudato Si’.
  2. Il 5 Marzo dalle ore 9:30 alle ore 16:30 presso il Centro Pastorale Diocesano si svolgerà il Ritiro Parrocchiale cui siamo invitati a partecipare come momento di fraternità e di conversione spirituale.
  3. Il 9 Marzo alle ore 20:30 celebreremo la terza ASSEMBLEA VICARIALE SINODALE nella quale ospiteremo tutte le parrocchie della vicaria per continuare il nostro percorso sinodale diocesano, mentre l’8 Aprile celebreremo la Via Crucis Vicariale presso il Santuario di Schoenstatt.
  4. Ogni giovedì sera l’ADORAZIONE EUCARISTICA, dalle 19:00 alle 220:30, è rivolta in modo particolare a quanti si impegnano nel servizio agli anziani e agli ammalati e a quanti vogliono intraprendere il percorso dell’Accolitato e sarà anche il momento nel quale continuare a pregare per la pace.
  5. Ogni venerdì sera la LECTIO DIVINA, dalle 20:30 alle 22:00, è rivolta in modo particolare a quanti vogliono intraprendere il percorso del Lettorato e vogliono prepararsi con più attenzione ai Vangeli delle domeniche di Quaresima.
  6. Ogni Venerdì pomeriggio la VIA CRUCIS nelle nostre chiese e la pratica del digiuno unita a quella della preghiera e dell’elemosina è una tradizione che è necessario salvaguardare.
  7. Il digiuno unito all’elemosina spinge la nostra comunità si impegna a sostenere il progetto di aiuto sostenuto dal missionario Carlo Benincasa in Mozambico e quelli progetti che la Caritas diocesana per il conflitto in Ucraina.
  8. Papa Francesco nel Motu Proprio Spiritus Domini ha disposto che “I laici che abbiano l’età e le doti determinate con decreto dalla Conferenza Episcopale, possono essere assunti stabilmente, mediante il rito liturgico stabilito, ai ministeri di lettori e di accoliti”. Nell’attesa di accogliere le disposizioni del nostro vescovo circa il percorso diocesano che porterà alla celebrazione di tale rito, vogliamo iniziare un percorso di avvicinamento accogliendo coloro che sentono la chiamata per il servizio ecclesiale dell’ACCOLITATO o del LETTORATO. Il servizio dell’Accolitato unisce una particolare devozione al sacramento dell’eucaristia e al servizio liturgico, e spinge ad un servizio di vicinanza a quanti sono nella sofferenza. Così pure, il servizio del Lettore nella proclamazione della Parola di Dio durante l’assemblea liturgica spinge naturalmente allo studio della Bibbia. Agli uni e agli altri vorremmo chiedere di comunicare a noi sacerdoti la propria disponibilità al servizio ecclesiale e di iniziare il proprio impegno nei momenti che abbiamo indicato.

 

A tutti vorremmo ricordare come il tempo della Quaresima sia il tempo del ritorno ad una vita spirituale più sincera e più vera, per far questo invitiamo ogni credente ad avvicinarsi al sacramento della confessione, a custodire con maggiore cura il tempo della preghiera e della contemplazione e a prediligere forme di digiuno integrali che ci permettano di rinunciare a tutto ciò che è dannoso per noi e per il creato per aiutare chi è nella difficoltà.

Camminiamo insieme sulla via della pace! Buona Quaresima!

I vostri sacerdoti

Lascia un commento